Un colpo di fortuna

Data

02 Feb 2024
Expired!

Ora

20:30

Etichette

CINEFORUM

Un colpo di fortuna

DURATA: 1 ora e 31 minuti


(da wikipedia)
Fanny e Jean hanno tutto della coppia ideale: realizzati nella loro vita professionale, vivono in un magnifico appartamento nei quartieri alti di Parigi e sembrano innamorati come il primo giorno. Ma quando Fanny incrocia, per caso, Alain, un ex compagno di liceo, la situazione si capovolge. Si rivedono e si avvicinano molto velocemente. Alain, divenuto scrittore, non fa mistero di essere sempre stato innamorato di lei. Al tempo stesso nelle serate mondane del marito, il quale come mestiere «fa diventare più ricche persone già ricche», la donna, a volte definita “moglie trofeo” dai conoscenti, si trova sempre più a disagio.
Fanny e Alain cominciano così un’intensa relazione extraconiugale, al punto che lei sembra decisa a lasciare il marito. Questi, insospettito da alcuni dettagli, contatta degli investigatori privati per sapere se la consorte ha un amante, vedendo i suoi timori confermati. Così, ingaggia due malavitosi di fiducia per sbarazzarsi di Alain. Dopo l’omicidio Fanny, non reperendo più l’amante e trovandone l’appartamento vuoto, si convince che Alain l’abbia abbandonata per mancanza di coraggio. Si riavvicina al marito, con il quale pensa di mettere al mondo un figlio.
Camille, la madre di Fanny, viene però a sapere di un vecchio socio di Jean trovato tempo prima morto in circostanze misteriose e, benché la vicenda fosse stata archiviata come suicidio, non riesce a persuadersene. Anche se la figlia non le crede, Camille prova a introdurre in lei questo sospetto, del quale Jean viene a conoscenza, decidendo che ci vuole una nuova vittima per mettersi al riparo da ogni problema. Trovato nel cassetto di Jean il biglietto dell’ufficio dell’investigatore, lo raggiunge inventando il sospetto di essere tradita dal marito e di aver avuto consiglio da Jean di rivolgersi a lui. Il detective subito dopo riferisce la cosa a Jean, precisando di non aver fatto parola a Camille del lavoro fatto per Jean, quest’ultimo non si persuade che Camille non sospetti nulla e quella sera ode di nascosto proprio Camille che racconta alla figlia il suo giro dal detective.
Jean organizza allora con uno dei malavitosi un “incidente” durante la consueta caccia in campagna. Mentre Camille e Jean si inoltrano nel bosco, Fanny è dovuta rientrare a Parigi per portare una medicina alla madre. Entrata nell’appartamento dell’ex amante, scopre il suo manoscritto in un cassetto, e capisce che c’è davvero sotto qualcosa di strano, perché Alain non sarebbe mai partito senza l’unico esemplare del suo libro ancora incompiuto.
Nel bosco, ormai in luogo isolato, Jean imbraccia il fucile e lo punta verso Camille, ma all’improvviso viene abbattuto da un altro cacciatore, che lo ha scambiato per un animale.
Fanny frattanto legge il pezzo di Alain, il quale attraverso le vicende della donna protagonista del pezzo scrive che tutta la vita è un insieme di casi e fortune, che in ogni caso si può vincere qualcosa che costruisce la vita anche se non è una “vittoria” completa (come un biglietto della lotteria, che forse non fa vincere chi lo ha comperato ma contribuisce a fare vincere qualcun altro) e che bisogna godersi ciò senza chiedere perché succeda.

The event is finished.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sala Arena Sandrigo